13 commenti

  1. Sì sì, un cibo può legarsi indissolubilmente al ricordo di un luogo… anche se per me più che il croissant è il pain au chocolat, per me è magico, e sa sempre riportarmi luoghi e memorie bellissimi alla mente.

    Belli e buoni i tuoi croissants, con quella confettura che è pura poesia!

    • Mariangela

      Hai ragionissima, anche il pain au chocolat è un’altra di quelle cose che mi catapultano sugli scalini del Sacré Couer! =) Grazie mille per essere passata di qua!

  2. Mariangela, non è meraviglioso superare le proprie paure?
    Son felice di aver contribuito a sbloccarti, con una spintarella della Van Pelt 😉
    I tuoi croissants sono bellissimi e ne vogliamo parlare del ripieno?
    Fichi e zenzero, una coppia perfetta!
    Brava e in bocca al lupo per la sfida 🙂

    • Mariangela

      E’ stato bellissimo e anche molto, molto divertente! Grazie davvero tantissimo per l’opportunità, Lou. =) Avrei potuto osare di più ma l’idea del “keep it simple” ha prevalso.
      Buon lavoro a te! Bellissima sfida!

    • Mariangela

      E’ stato bellissimo e anche molto, molto divertente! Grazie davvero tantissimo per l’opportunità, Lou. =) Avrei potuto osare di più ma l’idea del “keep it simple” ha prevalso.
      Buon lavoro a te! Bellissima sfida!

  3. Parlate tutte di ansia da prestazione, e poi sfornate delle cose meravigliose!
    E tu non sei da meno cara Mariangela, anzi… sono contenta che l’MTC ti abbia tirata fuori dal letargo estivo!
    Se questi sono i risultati, welcome back to blogger life!!! 😀
    Un abbraccio.

    • Mariangela

      Grazie Mapi!!!
      Ci voleva proprio una bella scossa per tornare ai fornelli e alla tastiera!
      Mi sono proprio divertita, come credo tutta la community. Si riparte alla grandissima!
      A presto!

  4. Un croissant a Montmartre non è una colazione…..è un’emozione!
    Io il respiro lo trattengo, annuso e sogno!:))
    Fichi e zenzero, dolcezza e pungenza, il resto lo fa Parigi, dove l’amore si respira, si vive, si mangia!:))

  5. mariangelaaaaaaaa… ma sono da svenimento!!!! e meno male che avevi l’ansia da prestazione, che così ti sei lanciata subito con la versione complicata, quella con le farine che resistono alla sfogliatura… spettacolari, spettacolari, spettacolari. Fra il km zero del territorio e i mille km della memoria, hai imboccato la strada giusta:quella della precisione tecnica, dell’armonia dei sapori, della creatività,del gusto e dell’eleganza. L’ennesima prova di bravura!

    • Mariangela

      Ma grazie dei complimenti, Alessandra!! Detti da te, poi, mi fanno ancora più piacere. Dopo una prima prova con la ricetta base ho dovuto sperimentare con la farina di farro…era lì in dispensa che non aspettava altro! Devo dire che in effetti sono parecchio buoni questi croissant, li ho mangiati a colazione anche ieri mattina! =)
      Grazie ancora e buon lavoro, anche questa volta scegliere un vincitore sarà durissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *